‘1938-1945. La persecuzione degli ebrei in Italia. Documenti per una storia’

Lo scorso venerdì abbiamo presentato la mostra ‘ACHTUNG! ACHTUNG!’ che si sta svolgendo a Roma in ricordo della tragica Shoah.

Come già accennato, tante altre solo le rassegne organizzate soprattutto in questo periodo dell’anno per non dimenticare gli oltre 6 milioni di vittime dell’olocausto.
Altra occasione, quasi come una sorta di passaggio del testimone, viene data dalla città di Venezia con l’esposizione intitolata ‘1938-1945. La persecuzione degli ebrei in Italia. Documenti per una storia’.

L’inaugurazione si terrà alla vigilia del ‘Giorno della Memoria’, ovvero mercoledì 26 gennaio alle ore 17:00. L’evento è stato organizzato dal Ministero dell’Interno e la Prefettura di Venezia in collaborazione con la Biblioteca Nazionale Marciana, l’Archivio di Stato, la Comunità ebraica di Venezia e la Soprintendenza Archivistica per il Veneto.
Lo stesso, inoltre, sarà ospitato dalle Sale Monumentali della Biblioteca Nazionale Marciana (Piazzetta San Marco 13/a) e per l’occasione sarà aperto il portone al n. civico 13/a della Piazzetta San Marco, dal quale tutti potranno accedere liberamente.

Durante l’esposizione sarà mostrato del materiale documentario del tutto inedito, proveniente dagli archivi delle Istituzioni partecipanti. Verrà così riportata alla memoria e alla conoscenza di tutti la realtà veneziana del periodo.
Attraverso documenti espositivi, predisposti dal Centro di documentazione ebraica contemporanea (CDEC), saranno allestiti pannelli che racconteranno lo svolgersi dell’intera vicenda a livello nazionale.

Un’importante rassegna che sottolinea il progressivo tragico iter che inizia con l’emarginazione e culmina con le persecuzioni e l’annientamento di ebrei italiani e stranieri dal 1938 (leggi razziali) al 1945.

Leave a Comment

Tempo esaurito. Ricarica il codice!