‘ACHTUNG! ACHTUNG!’… per non dimenticare!

Fra una settimana esatta cade il 27 gennaio, giorno storico durante il quale i cancelli di Auschwitz furono abbattuti e data ufficialmente riconosciuta dalla Repubblica italiana come “Il Giorno della Memoria” per far sì che il ricordo delle tantissime (troppe) vittime dell’olocausto non svanisca mai.

I più evoluti studi mnemonici, infatti, sottolineano quanto la ripetizione e l’impressione emotiva abbiano un potere fortissimo nel consolidare la memoria a lungo termine.
Ogni anno così vengono organizzati in più parti d’Italia vari eventi celebrativi della shoah e degli oltre 6 milioni di persone fra ebrei, rom, omosessuali, disabili, soldati sovietici, oppositori politici del nazi-fascismo ed altri innocenti che trovarono la morte nei campi di concentramento.

Questo è lo scopo della rassegna intitolata ‘ACHTUNG! ACHTUNG!‘ e situata a Roma presso i locali dell’ex Gil di Luigi Moretti, a suo tempo sede della Gioventù Italiana del Littorio.
Si tratta di una mostra collettiva curata da Micol Di Veroli e Barbara Collevecchio, aperta al pubblico dal 13 al 27 gennaio.

Ben 21 artisti i protagonisti della rassegna: Adalberto Abbate, Andrea Aquilanti, BoazArad, Franko B., Zaelia Bishop, Aldo Carpi, Stefania Fabrizi, Gianmarco Montesano, Andrei Molodkin, Emanuele Napolitano, Davide Orlandi Dormino, Max Papeschi, Marina Paris, Donato Piccolo, Michelangelo Pistoletto, Pietro Ruffo, Fernanda Veron, Daniele Jost, Davide Sebastian ed Edoardo Aruta.

Non solo il mero ricordo fine a se stesso, ma un monito da tenere ben presente nel futuro. Un confronto storico e culturale finalizzato ad evitare i gravissimi errori (ed orrori!) commessi nel passato non molto remoto.

Leave a Comment

Tempo esaurito. Ricarica il codice!