‘Donne senza uomini – Women without men’ di Shirin Neshat

Donne senza uomini – Women without men’ è un evento promosso dal Comune di Milano e Change Performing Arts, che aprirà le porte della Sala delle Cariatidi a Palazzo Reale di Milano dal 29 gennaio fino al 28 febbraio.

Al centro della scena vi è Shirin Neshat, l’artista iraniana premiata con il Leone d’Argento per la regia alla 66a Mostra Internazionale del Cinema di Venezia.

Donne senza uomini – Women without men’ è stata creata tra il 2004 e il 2008 e riporta in superficie il precedente omonimo romanzo della scrittrice iraniana Shahnush Parsipur, pubblicato nel 1989 e bandito in Iran.
La narrazione si ambienta nel 1953, anno del colpo di Stato da parte degli eserciti americano ed inglese per destituire il presidente, Mohammad Mossadegh (eletto democraticamente), riportare al potere lo Shah ed evitare così la nazionalizzazione dei pozzi petroliferi.

L’opera consiste in cinque video-installazioni, ognuna con una propria identità individuale: Mahdokht, Zarin, Munis, Faezeh e Farokh Legha.
La durata totale dei filmati, riportanti i nomi delle cinque protagoniste, è di circa 1 ora e un quarto.

L’artista rappresenta per mezzo delle cinque donne un coinvolgente intreccio basato sul potere e sulla prevaricazione.
Le cinque protagoniste, infatti, considerano la vita come una lotta continua per la libertà e la sopravvivenza in una società che impone loro rigide norme sociali, religiose e sessuali. Le donne allora cercano in qualsiasi modo di raggiungere un giardino lontano dalla città, nel quale poter trovare un po’ di sollievo!

Leave a Comment

Tempo esaurito. Ricarica il codice!