‘Il mondo vi appartiene’

Il mondo vi appartiene’… non è un semplice slogan, ma una rassegna iniziata il 2 giugno presso Palazzo Grassi, Campo San Samuele (Venezia).

La rassegna, che terminerà il 31 dicembre 2011, è stata curata da Caroline Bourgeois.

Una mostra che coinvolge emotivamente il visitatore guidandolo verso una riflessione profonda sugli eventi degli ultimi cent’anni, dalle grandi devastazioni alla mercificazione di massa , dalla perdita di identità allo stravolgimento paesaggistico.

Circa quaranta sono gli artisti che partecipano all’evento, provenienti dalla Cina, dalla Francia, dal Giappone, dal Sud Africa, dall’Italia, dalla Russia e dagli Stati Uniti.

Palazzo Grassi accoglie l’esposizione grazie a spazi neutri e appositamente studiati per mettere in mostra opere quali Waiting di Sun Yuan (Pechino, 1972) e Peng Yu (nato nel 1974 nella provincia dello Heilongjiang) e L’Homme Pressé di Thomas Houseago (Leeds, Inghilterra, 1972 ).

Il primo capolavoro raffigura un avvoltoio personificante le minacce e la paura umana di morire. La seconda opera rappresenta la forza dell’uomo che, nonostante sia tormentato da timori e speranze, riesce ad andare avanti.

Entrambi i lavori sono esposti all’esterno dell’edificio, mentre all’interno colpisce l’attenzione dello spettatore l’opera intitolata Contamination realizzata da Joana Vasconcelos (Parigi, 1972).
Il capolavoro giunge fino al secondo piano cingendo metaforicamente tutte le nazionalità.

Prendono posto anche due videoinstallazioni di Francesco Vezzoli (Brescia 1971), il quale nella prima affronta la tematica della democrazia e nella seconda si finge una celebrità del mondo dello spettacolo e realizza un documentario sulla sua presunta vita da star.

Leave a Comment

Tempo esaurito. Ricarica il codice!