“Betty Woodman: Roman Fresco/Pleasures and Places”

Si è conclusa da due giorni, il 10 dicembre, la rassegna dedicata a Betty Woodman realizzata dall’ American Academy in Rome con la collaborazione della Galleria Alessandro Bagnai di Firenze.

La mostra, intitolata “Betty Woodman: Roman Fresco/Pleasures and Places”, dal 21 ottobre ha esposto a Roma i lavori dell’artista più recenti, in ceramica e su tela.

Dopo aver iniziato la sua carriera realizzando oggetti d’uso quotidiano in ceramica, l’artista americana ha deciso di dar sfogo al proprio estro creando lavori ben più grandiosi e complicati.

L’opera “Roman Fresco/Pleasures and Places” è stata creata da Betty in occasione dell’esposizione all’American Academy ed espressamente per gli spazi della pinacoteca. Le dimensioni del capolavoro sono a dir poche mastodontiche: la sua altezza arriva, infatti, a 560 cm!

La Woodman ha voluto mettere in opera una riflessione poetica sulla capitale italiana, sulla sua storia e sulla sua arte vista la stretta relazione emotiva che l’artista intrattiene con la metropoli.

Il lavoro consta della suddivisione in più piani, sia in verticale che in orizzontale, interessando così sia il pavimento che la parete. Le tele della parete sono dipinte con colori tenui e lucenti in fasce e riquadri. La tela centrale è sormontata da mensole in legno, le quali sostengono dei vasi’ in ceramica invetriata multicolore. Le tre tele che scivolano sul pavimento, invece, sono bianche e nere e su di esse sono poste alcune sculture in ceramica completamente bianche.

Oltre a Roman Fresco/Pleasures and Places sono state esposte anche alcune sculture e due panchine in bronzo patinato.

Leave a Comment

Tempo esaurito. Ricarica il codice!