“Bronzino. Pittore e poeta alla corte dei Medici”

Palazzo Strozzi di Firenze sta ospitando le opere di Agnolo di Cosimo, meglio noto come Bronzino (1503- 1572). Dal 24 settembre fino al 23 gennaio 2011 la rassegna, dal titolo “Bronzino. Pittore e poeta alla corte dei Medici”, espone i capolavori di uno dei più importanti artisti del Rinascimento italiano. La città non è stata una scelta casuale, ma dettata dall’intensa attività del pittore durante il governo di Cosimo I de’ Medici e dalla collocazione della maggior parte dei quadri del Bronzino presso gli Uffizi e le altre pinacoteche e chiese del capoluogo di regione toscano. Presenti nella mostra anche i lavori dell’artista ricevuti in prestito da alcuni dei più noti musei del mondo, quali L’Allegoria di Venere del Szépművészeti Múzeum di Budapest, Il ritratto di giovane con libro del Metropolitan di New York  e La Sacra Famiglia con san Giovannino nelle versioni del Louvre di Parigi e del Kunsthistorisches Museum di Vienna.

Le settanta opere d’arte del Bronzino sono affiancate dai lavori del suo maestro Pontormo, dalle sculture di altri grandi del Cinquecento quali Benvenuto Cellini, Niccolò Tribolo, Baccio Bandinelli, Pierino da Vinci e, per concludere, dalle opere del suo allievo prediletto, Alessandro Allori. La rassegna si suddivide in sette sezioni tematiche, le quali consentono di ripercorrere l’intera attività del Bronzino dalla formazione all’eredità lasciata.

Hanno curato la mostra Antonio Natali, Direttore della Galleria degli Uffizi e Carlo Falciani, uno dei maggiori esperti dell’artista, in collaborazione con l’architetto fiorentino Luigi Cupellini.

Leave a Comment

Tempo esaurito. Ricarica il codice!