“Testori e la grande pittura europea”, cinque secoli di capolavori per celebrare gli “amori d’arte” del geniale critico

Apre al Mar, Museo della città di Ravenna, la mostra incentrata sulla figura del grande critico d’arte Giovanni Testori, visitabile fino al 17 giugno, “Miseria e splendore della carne. Giovanni Testori e la grande pittura europea“.

Testori si è sempre posto come un personaggio controcorrente, coraggioso, e per certi versi “precursore” di un arte moderna, al tempo fortemente contrastata. Il suo temperamento estremo, in passato lo ha portato spesso ai margini della scena o ad attirarsi scontri e censure.

La mostra a lui dedicata è una raccolta delle opere che il critico lombardo aveva studiato e amato. Le passioni di Testori si concentrano inizialmente sull’arte lombarda e i cosiddetti pittori della realtà, ma i suoi studi e la sua passionalità critica non si fermano all’orizzonte lombardo, si aprono, bensì, all’arte europea.

Così la mostra del Mar, che si apre con un enorme ritratto di Testori realizzato da Willy Varlin, si presenta quasi come una sfilata di capolavori ai quali Testori si appassionò e che contribuì a celebrare, capolavori che coprono 5 secoli della storia dell’arte, da artisti quattrocenteschi ad artisti contemporanei.

Tra i suoi “più grandi amori” in mostra spiccano i suoi amici pittori Manzù, Morlotti, artisti quali Matisse, il realista Courbet, il romantico Gericault, i pittori lombardi del ‘500 Gaudenzio, Ferrari, Foppa, Savoldo, Romanino, Moretto, gli artisti del ‘600 Moroni, Ceresa, Fra Galgario, Ceruti. Si continua con “un’indagine” ai manieristi Cerano, Morazzone, Tanzio da Varallo, Daniele Crespi, Cairo. Caravaggio, sua grande passione dichiarata, sarà ammirato in mostra con “Il ragazzo morso dal ramarro”. Segue l’esplorazione di artisti della “Nuova Oggettività”, “Nuovi Selvaggi”, “Nuovi Ordinatori”. Per approdare a Bacon, pittore indagato con particolare interesse da Testori, Giacometti fino alla transavanguardia, al contemporaneo.

Moltissime insomma le voci degli artisti in questa mostra, per ognuno dei quali vengono proposte diverse opere, fondamentalmente quelle scelte e possedute da Testori.

Tags: ,

Leave a Comment

Tempo esaurito. Ricarica il codice!