“Tiziano e la nascita del paesaggio moderno”, il sedicesimo secolo si racconta

Dal 16 febbraio parte al Palazzo Reale di Milano la mostra “Tiziano e la nascita del paesaggio moderno”. Si tratta di un percorso, curato da Mario Lucco, che avvalendosi di opere di illustri maestri dell’arte del 500, circa 50 opere, traccerà l’evoluzione della concezione stessa di paesaggio nella pittura del sedicesimo secolo.

Come anticipa il titolo della rassegna, si partirà dalla figura di Tiziano, massimo esponente dell’arte veneta del 500. Tiziano ebbe il merito di elaborare una nuova idea dell’ambiente naturale, difatti in una celebre lettera del 1552 inviata dal maestro all’imperatore Filippo II, comparve per la prima volta il termine “paesaggio”. Quel secolo fu spettatore di una vera e propria rivoluzione: dall’idea di “paese”, quell’ambiente che spesso faceva da sfondo alle raffigurazioni, raccontando semplicemente  spaccati di vita contadina con colori e accezioni che lo rendervano secondario, si passò all’idea di “paesaggio” che perse la sua valenza realistica e marginale e diventò protagonista, raccontato con panorami “da primo piano”, inventati, esagerati, come tramonti fiammeggianti, cieli con colori accesi ad inventare stelle incredibili, fenomeni atmosferici pieni di fantasia, vegetazioni inverosimili.

Il passaggio dalla vecchia alla nuova poetica del paesaggio sarà raccontata in mostra partendo da due capolavori di Bellini e Giorgione: la Crocifissione, La prova del fuoco. Seguendo lo svilupparsi del concetto il percorso si svilupperà attraverso le opere di Palma il Vecchio, Cima da Conegliano, Veronese, Bassano e tanti altri. Chiuderà il Narciso di Tintoretto. Di Tiziano, principale interprete della tematica della mostra, troveremo opere come: La sacra conversazione, L’Orfeo e Euridice, La Nascita di Adone, Tobiolo e l’angelo, L’adorazione dei pastori.

La mostra, che si avvale di prestiti dei più importanti musei Europei e Americani, sarà visitabile fino al 20 maggio 2012.

Tags: ,

Leave a Comment

Tempo esaurito. Ricarica il codice!