“Ultimo atto d’amore”: Alda Merini e Mimmo Rotella a Palazzo Reale

Un omaggio a due grandi artisti legati dal sottile ma intenso nesso della poesia: Mimmo Rotella ed Alda Merini.
Il progetto è di respiro internazionale e mette in relazione due celebri artisti del ‘900, i quali hanno entrambi celebrato la bellezza iconica di Marilyn Monroe.
Ecco cosa succede a Milano, a Palazzo Reale, dallo scorso 18 dicembre. La rassegna, che durerà fino al 15 febbraio 2011, porta il titolo “Ultimo atto d’amore”.

E’ la prima volta che vengono presentati gli scritti della poetessa dei Navigli, accompagnati dall’esposizione di una selezione storico-antologica dei lavori di Mimmo Rotella. A curare l’evento è Spirale d’Idee in collaborazione con la Regione Lombardia.

Durante la rassegna è possibile ammirare 30 poesie della Merini, 60 opere di Rotella, 30 documenti fotografici di Giuliano Grittini, 12 opere dell’artista e della poetessa, 2 filmati in sala audio-video e 3 filmati nel percorso mostra.

Giuliano Grittini, amico ventennale della “piccola ape furibonda” (come lei stessa ha scritto), illustra con le sue foto l’ultima fase della vita dell’artista e della donna… la più intensa e produttiva. E’ proprio la poetessa che attribuisce un altissimo “Ultimo atto d’amore” poetico a un’autentica icona, luminosa e dolente, quale Marilyn Monroe. Nella star statunitense Alda riconosce una sorta di misterioso nesso, definendola inaspettatamente ‘poetessa’.
A questo favoloso legame Mimmo Rotella dedica il suo “Ultimo atto d’amore”, ovvero una serie di décollages ispirati alle poesie dedicate a Marilyn da Alda Merini. Capolavori questi ultimi di valore inestimabile, poiché l’artista è scomparso dopo la loro realizzazione.

Leave a Comment

Tempo esaurito. Ricarica il codice!