“Percorsi d’Arte Povera”, quattro artisti a confronto

Nasce la nuova sede espositiva AICA, acronimo di Andrea Ingenito Contemporary Art, sita a Napoli nei pressi di Piazza dei Martiri, che ingloba lo spirito della galleria d’arte e del luogo di incontro. La nuova galleria nasce a seguito dell’esperienza della Domus Artis Gallery, quasi come “punto di arrivo” del progetto legato alla “Casa dell’Arte”.

Percorsi di Arte Povera” è la prima mostra tenuta in AICA, visitabile fino al 2 giugno. È una collettiva dove sono esposte una ventina di opere grazie alle quali è possibile ricostruire la storia dell’Arte Povera, gli artisti che offrono il loro apporto individuale a tale progetto sono: Claudio Cintoli, Albero Burri, Alighiero Boetti, Giulio Paolini, Mario Merz. Tra gli artisti si è scelto di prestare maggiore attenzione a Claudio Cintoli, scomparso a soli 43 anni nel 1978, artista dalle mille sfaccettature, grande sperimentatore di materiali e tecniche, esponendo una serie di lavori storici della fine degli anni 60. In “dialogo” con i lavori di Cintoli ci sono artisti molto diversi tra loro, di cui ciascuno ha offerto un importante contributo alla ricerca artistica nazionale ed internazionale. Il loro confronto offre notevoli esempi per testimoniare la poliedricità e i percorsi dell’Arte Povera.

L’esposizione è a cura di Andrea Ingenito.

Tags: ,

Leave a Comment

Tempo esaurito. Ricarica il codice!