All’Ara Pacis “Avanguardie Russe”

Nel Museo dell’Ara Pacis, centro nevralgico di Roma, dal 5 aprile fino al 2 settembre è aperta al pubblico la mostra “L’arte dell’Avanguardia Russa”.

La mostra offre anche la possibilità di presentare i lavori di riallestimento che hanno interessato di recente il Museo.

Circa 70 dipinti e modelli architettonici dell’arte russa del XX secolo, provenienti da importanti musei regionali russi e dalla Galleria Tretyakov, saranno in esposizione per un viaggio attraverso le principali correnti artistiche russe del ‘900: cubofuturismo, astrattismo, costruttivismo, suprematismo.

L’esposizione arriva a Roma, dopo il successo palermitano, con 7 opere in più di artisti quali: Malevich, Kandinskij, Rozanova.

Altri artisti in esposizione: Vladimir Tatlin, Aristarkh Lentulov, Marc Chagall,Robert Falk, Aleksandr Rodchenko, Mikhail Larionov, Natalia Goncharova, Lubov Popova, Nadezhda Udaltsova, Aleksandra Ekster e altri.

La mostra, inoltre, è arricchita da alcuni video che raccontano il contesto storico della nascita delle Avanguardie.

A scandire l’esposizione delle opere in mostra saranno 8 sezioni tematiche, ogni sezione è incentrata sulle opere di uno o più artisti, su gruppi e sugli stessi movimenti artistici. Attraverso ogni sezione è possibile ripercorrere il cammino dell’avanguardia russa del XX secolo che ha influenzato tutto il suo periodo storico fino all’America.

Roma esplora e approfondisce in una mostra meravigliosa le Avanguardie Russe verificando l’influenza che queste hanno avuto sull’Occidente”, afferma Gasperini.

Tags: ,

Leave a Comment

Tempo esaurito. Ricarica il codice!