Antichità Fiorillo all’asta con tremila lotti

Si è aperta ieri, 11 settembre, a Viterbo l’esposizione di circa tremila lotti di antiquariato, suddivisi in ben sei giorni e dodici sessioni d’asta. La mostra terminerà il 21 settembre, per passare il testimone all’asta vera e propria curata da Finarte. Quest’ultima sarà organizzata come segue:

martedì, 21 settembre 2010: ore 10.30 e 15.30  lotti 1-245 e 251-510
mercoledì, 22 settembre 2010: ore 10.30 e 15.30  lotti 511-758 e 761-1.018
giovedì, 23 settembre 2010: ore 10.30 e 15.30  lotti 1.021-1.265 e 1.271-1.537
venerdì, 24 settembre 2010: ore 10.30 e 15.30  lotti 1.541-1.784 e 1.791-2.050
sabato, 25 settembre 2010: ore 10.30 e 15.30  lotti 2.051-2.295 e 2.301-2.575
domenica, 26 settembre 2010: ore 10.30 e 15.30  lotti 2.581-2.837 e 2.841-3.108

La raccolta dell’ Antichità Fiorillo comprende una serie di mobili, quadri, oggetti d’arte applicata, arredi antichi, marmi e rarità in pietra (quali camini, capitelli, fontane, stemmi, colonne, vasi e panchine). Segnaliamo di seguito solo alcuni pezzi che più di tutti hanno catturano l’attenzione: un imponente portale ad edicola in legno policromo e dorato della fine del XVI secolo (cm 288x258x37), stimato 20.000/25.000 Euro; un’elegante balaustra in marmo nero del Belgio (Lombardia, XVII secolo, cm 88x235x55), stimata 30.000/40.000 Euro; una curiosa fontana scavata in un unico blocco di tufo e caratterizzata da tre teste scolpite (lotto 3.095, anni ’30, cm 180x163x235), stimata 8.000/10.000 Euro; ed infine, un camino in pietra peperino del XV secolo (cm 230x245x72), stimato 16.000/22.000 Euro.

Leave a Comment

Tempo esaurito. Ricarica il codice!