“Arte povera 1967 – 2011” a Milano

La Triennale di Milano promuove Arte Povera 1967-2011. La rassegna ha luogo dal 24 ottobre 2011 al 29 gennaio 2012. Oltre 50 capolavori esposti in circa 3000 metri quadri, una ‘sfilata’ di opere che vuole mostrare l’evoluzione del percorso  artistico dal 1967 al 2011, per la prima volta aMilano.

Celant, suo primo teorico, asserisce che l’arte povera consiste essenzialmente “nel ridurre ai minimi termini, nell’impoverire i segni, per ridurli ai loro archetipi”. Con la volontà di riappropriarsi dei valori primari vengono impiegati, e messi in relazione, materiali naturali e industriali quali: vegetali, animali, terra, fuoco, tela, pietra, tubi fluorescenti. In Arte Povera 1967-2011 il pubblico potrà percepire come tale ricerca si è modificata nel corso del tempo.

Le materie si esprimono su due piani dell’edificio: il piano terra della Galleria dell’Architettura, dove sono allestite le opere realizzate dal 1967 al 1975 che testimoniano l’esordio linguistico dei singoli artisti;  gli spazi aperti del primo piano del Palazzo, dove sono ospitate le opere realizzate dal 1975 al 2011, le quali, poste quasi in dialogo tra loro, testimoniano il risultato deciso e contrastante del loro intreccio.

Di piano in piano, di sala in sala, il pubblico si confronterà con i cumuli di materia, gli assemblaggi, l’interesse per la dimensione energetica e vitale dei materiali, le intuizioni, l’originalità di svariati artisti, alcuni dei quali: Jannis Kounellis, Mario Merz, Pier Paolo Calzolari, Luciano Fabro, Giulio Paolini, Marisa Merz, Pino Pascali, Alighiero Boetti, Giovanni Anselmo, Giuseppe Penone, Gilberto Zorio.

L’iniziativa è il frutto della collaborazione con gli artisti, gli archivi, le fondazioni loro dedicate, in partecipazione con alcuni dei musei italiani e internazionali nonché di collezioni pubbliche e private.

Arte Povera 1967 – 2011, a cura di Germano Celant, inaugura lunedi 24 ottobre, sarà in mostra fino al 29 gennaio 2012 alla Triennale di Milano Viale Alemagna 6, Milano. Gli orari di apertura: da martedì a domenica 10.30 – 20.30, giovedì e venerdì 10.30 – 23.00, i lunedì chiuso.
Il prezzo del biglietto intero è di 8 euro, ridotto 6,50 euro.

Tags: , ,

Leave a Comment

Tempo esaurito. Ricarica il codice!