Brian Duffy, “Il genio della fotografia” al MNAF

Prorogata fino al 20 maggio, dato il successo ottenuto, la retrospettiva dedicata a Brian Duffy, leggendario fotografo inglese, visitabile presso il MNAF, Museo Nazionale Alinari della fotografia di Firenze.

La mostra arriva in prima assoluta in Italia dopo lo straordinario successo ottenuto alla Idea Generation Gallery di Londra.

Rivoluzionaria la carriera del fotografo quanto singolare la storia della fine della sua professione.

Duffy the Photographic Genius” è il titolo della mostra, difatti Duffy si è definito, ed è stato definito, “genio”, ed è stato un fotografo di moda, ispiratore di tendenze. Autore di tante immagini della Swinging London e famoso per le sue fotografie a musicisti, attori e modelle, l’artista ha creato il culto del fotografo di moda mettendo se stesso al centro della passerella insieme alle modelle e alle celebrità.

La mostra si articola in due sezioni fondamentalmente, che rispecchiano le due fasi principali della sua carriera: una prima parte, più abbondante, di foto in bianco e nero, quelle scattate per le principali riviste britanniche negli anni ’60, ed una seconda parte di foto dove l’artista introdusse il colore nelle sue opere degli anni ’70. Duffy in quel periodo percepì come la scena culturale stesse cambiando, la sua insofferenza di “esecutore”, intrappolato nelle esigenze della produzione e dei committenti, crebbe a tal punto che nel 1979 decise di abbandonare le scene con un gesto simbolico: radunò la maggior parte dei suoi lavori in un giardino dietro casa e bruciò tutto in un falò.

La raccolta delle opere in mostra, circa 160 fotografie, è stata curata dal figlio Chris che negli ultimi anni si è impegnato a recuperare parte dei lavori del padre da archivi e pubblicazioni sparse.

Così l’insieme delle immagini offre un vero e proprio catalogo della cultura degli anni ’60 e ’70: divi hollywoodiani, mitiche rock star, bellezze di quegli anni e molti altri ancora, ma soprattutto rappresenta quanto l’artista abbia saputo, attraverso l’occhio innovativo del suo obiettivo fotografico, percepire e descrivere ogni cambiamento, innovazione e caratteristica dell’epoca.

Tags: ,

Leave a Comment

Tempo esaurito. Ricarica il codice!