Capolavori toscani e ferraresi in mostra a Venezia

Dal 24 maggio al 2 novembre Palazzo Cini, a Venezia, sarà riaperto al pubblico che potrà ammirare la collezione di dipinti toscani e ferraresi.

Per inaugurare la Galleria del palazzo veneziano, Firenze presta il suo “Ritratto di giovane con liuto” del Bronzino, che sarà ospitato però solo fino al 20 luglio per poi ritornare alla Galleria degli Uffizi.

La Fondazione Giorgio Cini fu voluta da Vittorio Cini in onore del padre. La Galleria oggi ospita le opere dei più grandi pittori italiani, tra cui Botticelli, Giotto, Filippo Lippi e tanti altri.

La Galleria fu inaugurata dalla figlia di Vittorio Cini nel lontano 1981 e oggi è finalmente di nuovo visitabile da tutti gli appassionati d’arte.

Anche se solo per sei mesi i cittadini avranno la possibilità di visitare le sale adibite all’esposizione non solo dei dipinti toscani, ma anche delle tavole ferraresi.

La casa-museo, così come è stato ribattezzato il Palazzo, è uno dei nuclei artistici più importanti d’Italia, e sarebbe un peccato non approfittare dell’occasione messa a disposizione dalla Fondazione di poter ammirare le opere di alcuni degli artisti più importanti della nostra penisola.

Bisogna innanzitutto preservare le nostre ricchezze culturali e custodirle non solo per noi, ma anche per il resto del mondo che potrà così apprezzare la nostra splendida arte.

Tags: , , , , ,

Leave a Comment

Tempo esaurito. Ricarica il codice!