Chagall e ‘il mondo sottosopra’ all’Ara Pacis

Sono circa 140 le opere di Chagall esposte al Museo dell’Ara Pacis di Roma dal 22 dicembre al 27 marzo 2011.
La rassegna “Chagall, il mondo sottosopra” è un tributo al pittore ebreo d’origine russa scomparso venticinque anni fa.

I dipinti e i disegni (alcuni anche inediti) provengono sia da collezioni private che dal Musée National D’art Moderne Centre Georges Pompidou e dal Musée National Marc Chagall di Nizza.

Nei capolavori di Chagall la forza di gravità viene sfidata e vinta: i personaggi, gli animali, gli oggetti infatti sono spostati e collocati in un luogo “altro”. Il mondo rappresentato non è quello reale, ma onirico… completamente sottosopra!

Per l’artista ebreo tale capovolgimento del punto di vista e la libertà da rigide regole scientifiche equivalgono ad intravedere la vita e i veri valori. Tale visione si è costituita grazie a diverse influenze: dai racconti della religione ebraica alla rivoluzione d’Ottobre, alla quale il pittore prese parte.

La sua attività artistica si pone, quindi, fra tradizione e innovazione, acquisendo le fiabe, le stampe popolari russe (lubki), i miti ebraici, ma anche le nuovissime immagini del Surrealismo.

L’assessore romano alla cultura, Umberto Croppi, ha così dichiarato: “(…) per Chagall valsero i criteri del proprio invitto individualismo (…). Anche per queste ragioni è un grandissimo onore, per Roma, ospitare una mostra di Marc Chagall. Perché la libertà di un artista è il dono più grande che la sua memoria lascia in chi ne ha amato l’opera e questa emozione la proveremo, tutti, una volta ancora.”

Leave a Comment

Tempo esaurito. Ricarica il codice!