‘Con il Titolo’, la personale di Gosia Turzeniecka

“Nelle opere di Gosia Turzeniecka più il risultato si allontana dalla precisione dell’osservazione oggettiva, facendo leva sull’emotività, più l’opera conserva un titolo aderente… L’esperimento arduo di saldare parole e cose terminerebbe con la precisa coscienza dell’assoluta irriducibilità dell’opera d’arte”, Ivan Fassio introduce così ‘Con il Titolo’, la personale da lui curata di Gosia Turzeniecka ospitata ancora qualche giorno, fino al 2 marzo, presso la Galleria Glance di Torino.

L’artista polacca, formata a Torino dove vive e lavora, produce soprattutto acquerelli, il suo fare arte sembra più un bisogno fisiologico, un istinto non represso, come mangiare, andare in bagno, fare l’amore, lei produce acquerelli senza pensare, spinta da un impulso primario, lontana dalle mode dell’arte eppure così rispettata perché libera.

Gosia è alla costante ricerca dell’estremo valore della differenza, e sono incontri, pensieri, ricordi, stati d’animo che l’artista descrive attraverso tratti essenziali e soggetti diversi, contenitori di vita anche quando inanimati: paesaggi, esseri umani, animali attraverso i quali cogliere concetti vitali, esperienze sensibili, le sue opere invocano quella funzione dinamica che opera all’interno della percezione.

Gosia Turzeniecka, nell’arco del suo percorso artistico, è stata protagonista di numerose personali, svariate collettive e premi, come ad esempio il Premio internazionale Bertoni per l’Incisione, il Premio Tiepolo. In ‘Con il Titolo’ l’artista ripercorre stili, tecniche e tematiche che hanno caratterizzato la sua pratica artistica negli ultimi anni, sono circa una trentina i lavori in esposizione, opere su carta e qualche olio su tela.

Tags: ,

Leave a Comment

Tempo esaurito. Ricarica il codice!