David Webb all’asta con preziosi raffinati ed originali

Oltre alla raccolta delle opere del Settecento Veneziano, Sotheby’s Roma presenta nella Settecentesca Coffee House di Palazzo Colonna anche un’elegante collezione privata di gioielli firmati da David Webb. Il gioielliere tra i più noti dell’oreficeria internazionale iniziò la sua produzione artistica verso la fine degli anni Quaranta a New York, accattivando da subito gente raffinata grazie ad un’interessante combinazione ispirata sia alla natura che alla mitologia. Molte le sue clienti affezionate ed anche molto famose, appartenenti soprattutto al cinema e al jet set internazionale: Elisabeth Taylor, la Duchessa di Windsor, Doris Duke, Lee Radziwill, Gloria Vanderbilt e Diana Vreeland, leggendaria direttrice di Harper’s Bazaar (una delle icone per eccellenza dello stile del Novecento).

David Webb veniva contattato anche da Jacqueline Kennedy, la quale gli commissionava solitamente particolari sculture fermacarte da offrire poi come regalo ai capi di stato o altre personalità in visita alla Casa Bianca. Tra i ricordi che la first lady regalava segnaliamo il fermacarte “Frog” in oro, smeraldo e rubini (stimato 15.000/22.000 euro) oppure la scultura “Monkey in oro, diaspro e diamanti (stimata 7.000/15.000 euro). Nella sezione dei gioielli dedicati ed ispirati alla mitologia vi è, tra i tanti, il bracciale “Chimera” in oro, platino, cristallo di rocca, rubini e diamanti (stimato 30.000/60.000 euro). Presente anche una sezione di preziosi animalier, come la spilla “Dog’s head” in oro, platino, lapislazzuli, turchese, smeraldi, zaffiri e diamanti (stimata 22.500/38.000 euro).

Si ricorda che l’esposizione è aperta al pubblico dal 7 ottobre.

Leave a Comment

Tempo esaurito. Ricarica il codice!