Debora Hirsch per la prima volta in Italia con “Stories”

Fino al 30 aprile nel nuovo spazio della Galleria Effearte, Milano, Debora Hirsch (ex ingegnere italo-brasiliana che si è occupata per molti anni di comunicazione) espone uno dei suoi progetti in cui mescola pittura, fotografia, video e arte digitale per un risultato di forte impatto visivo in cui la contaminazione tra “linguaggi” è alla base.

Il ciclo di lavori esposti a Milano sono “storie”, un accostamento tra immagini e parole dove l’artista illustra e spiega uomini e donne divenuti icone del presente o di un recente passato, ritratti olio su tela estrapolati dai mass-media. I volti in questione sono quelli di personaggi politici come: Barack Obama, Michelle Obama, Nicolas Sarkozy, Carla Bruni, Papa Benedetto XVI, Mahmud Ahmadinejad, Vladimir Putin, Silvio Berlusconi, Hillary Clinton; e personaggi del mondo dell’arte: Andy Warhol, Yves Klein, Piero Manzoni, Man Ray e Marcel Duchamp. In mostra anche il ritratto di Marilyn Monroe, personaggio sviscerato da Warhol, ma legato anche alla politica dell’epoca.

Stories” è il titolo della mostra di Hirsch, che si accompagna ad ogni volto dipinto e rimanda al mondo dei magazine. Oltre al titolo, i ritratti sono accompagnati da un testo scritto personalmente dall’artista italo-brasiliana, nel quale svela psicologia e vita del personaggio. Attraverso il racconto di pensieri personali o vissuti quotidiani delle celebrità analizzate, l’artista “umanizza” i personaggi senza scadere nel compiacimento estetizzante o celebrativo attuato dai media.

Tags: ,

Leave a Comment

Tempo esaurito. Ricarica il codice!