DEPENDENCY, le dipendenze fotografate da Giovanni Presutti

Negli ultimi anni la fotografia italiana è in continuo rinnovamento per quanto riguarda l’approccio con la realtà in continua evoluzione. Ironia, distacco dalla “retorica”, riflessione sono i temi presentati, fino al 19 novembre presso la Galleria Lato di Prato, dal fiorentino Giovanni Presutti, il quale ci sprona a porci delle domande sulla società e su noi stessi come ad esempio “E tu che dipendenza hai?” attraverso Dependency, la mostra delle sue fotografie. L’artista, attraverso i suoi scatti, con una perfetta capacità di sintesi ci fornisce un ritratto critico, ironico e veritiero di alcune delle dipendenze della nostra società, che si tratti di alcool, fumo, sesso, medicine, shopping, televisione, computer, facendoci sorridere davanti ad ogni singola immagine ma soprattutto spronandoci ad una riflessione personale ed universale.

La dipendenza porta al prevaricare della materia con la conseguente sottomissione della persona, non a caso le fotografie di Presutti non mostrano i volti, o sono nascosti o sono mascherati, a volte è l’intero corpo a scomparire dietro il sopraffare delle dipendenze.

Alcune fotografie: una sagoma indistinta immersa in una nube di fumo, il centro dell’immagine è un punto arancione di una sigaretta accesa; una donna immersa in una vasca da bagno, con tra le mani una bottiglia di Campari, il cui corpo è immerso in un liquido rosso, cocktail di alcool e sangue; un collezionista completamente nascosto dietro il muro dei suoi libri, sporgono unicamente le sue mani come quelle di un prigioniero da una cella; un dipendente dalla tecnologia il cui volto è diventato un i-pad.

Il linguaggio di Presutti non è polemico né drammatico, nelle sue fotografie c’è un approccio profondo ma divertito alle dipendenze. I colori delle immagini sono accesi e puliti in modo da guidare lo sguardo del visitatore verso il messaggio rilevante.

La mostra è aperta fino al 19 novembre 2011 presso la Galleria Lato in Piazza San Marco 13, Prato.

Tags: ,

Leave a Comment

Tempo esaurito. Ricarica il codice!