Dialogo tra Arte e Scienza in “Bestiario Contemporaneo”

 

Nel percorso di vita che si segue camminando tra i reperti custoditi nel Museo di Storia Naturale di Venezia (dalle prima forme di vita marine agli ultimi animali del periodo glaciale presenti in Italia, alla sezione dedicata all’uomo), fino al 24 ottobre si potrà fruire di un ennesimo percorso che va ad integrarsi perfettamente con le collezioni permanenti del Museo Naturale: “Bestiario Contemporaneo”, un percorso artistico rappresentato da 15 artisti contemporanei ed una trentina di opere poste in dialogo con la scienza per un risultato sorprendente, un racconto tra Arte e Scienza, tra passato e presente, tra natura (che ha da sempre costituito la prima e privilegiata fonte di ispirazione e rappresentazione per gli artisti) e opere.

La rassegna si inserisce nel panorama Muve Contemporaneo, in collaborazione con l’Associazione Acacia da sempre attenta alle questioni culturali del nostro Paese e alla promozione dell’arte soprattutto dei giovani, difatti proprio dalla collezione Acacia provengono tutti gli artisti in mostra.

L‘interessante progetto è rappresentato da tutti i linguaggi delle arti visive: pittura, scultura, fotografia, video, istallazioni, mentre l’ideologia di fondo consiste nell’uguaglianza tra l’essere umano e la natura nel suo complesso, lontano dunque da un possibile antropocentrismo o da un’idealizzazione della natura, un rapporto interagente che va di pari passo, reso visibile e tangibile dai lavori degli artisti in esposizione come ‘racconta’ perfettamente l’opera di Adrian Paci, una fotografa che ritrae il cammino parallelo delle gambe di una donna e di un cavallo, simbolo rispettivamente di arte, di umano, e natura, oppure l’opera di Sabrina Mazzaqui dove un dizionario aperto sul lemma pianta-piantare è circondato da illustrazioni di fiori e piante che occupano vetrine e pareti, simbolo oltretutto di rispetto della natura, della sua protezione e conservazione. Di forte impatti sono anche tutte le altre opere in mostra.

Bestiario Contemporaneo” è a cura di Gemma De Angelis Testa, Giorgio Verzotti, con la direzione artistica di Gabriella Belli.

Tags: ,

Leave a Comment

Tempo esaurito. Ricarica il codice!