Divertimento assicurato con ‘Maurizio Mochetti – Divertissement’

Chi l’ha detto che le mostre non sono divertenti? Spesso si pensa che siano noiosissimi incontri, alla portata solo di un’élite intellettuale.

La rassegna Maurizio Mochetti – Divertissement si prefigge l’obiettivo di divertire lo spettatore, come lo stesso titolo ci indica (‘divertissement’ significa proprio ‘divertimento’).

L’esposizione a dir poco ricreativa si tiene dallo scorso 11 marzo 2011 fino al prossimo 20 maggio, presso la Galleria OREDARIA Arti Contemporanea di Roma.

L’artista romano, classe 1940, mette in esposizione un dualismo fondamentale ed imprescindibile tra dinamismo e staticità, sempre presente nella sua produzione artistica.

Modellini di macchine, aerei, laser… tutto ciò che riguarda la sfera del movimento posto, però, inevitabilmente in una rigida paralisi.

Non un percorso severamente strutturato, ma un viaggio più tematico che cronologico.
Il visitatore può così passare da un’opera all’altra senza perdere alcun filo rosso. Ciò è possibile anche grazie al vasto spazio espositivo che concede la pinacoteca capitolina.

Nonostante lo scopo ricreativo che l’artista si prefigge, però, non si può negare l’alone della Seconda Guerra Mondiale. Gli aerei così riportati, con variazioni cromatiche che spiccano sulle pareti bianche della galleria, assumono nuovo significato. Come lo stesso artista afferma “perdono la loro funzione distruttiva per assumerne una costruttiva”.

In linea con il concetto di dinamismo, Mochetti basa la sua attività produttiva anche sulla figura sferica poiché essa riconduce al concetto di movimento continuo.

Lo spettatore viene accompagnato durante la mostra grazie a disegni preparatori e studi scientifici dell’artista,  i quali motivano la genesi dei suoi capolavori.

Leave a Comment

Tempo esaurito. Ricarica il codice!