Franco Gracco “Fuori dal Labirinto”

                                                                                                                                                                                                                              

A sei anni di distanza da “Il Giardino Segreto”, Franco Gracco terrà una nuova personale al Museo Gracco di Pompei intitolata “Fuori dal Labirinto”. L’evento è stato inaugurato in occasione della Settimana della Cultura e si protrarrà fino al 24 giugno.

Il Maestro, nato a Pinerolo, in giovanissima età rimase incantato dagli antichi affreschi pompeiani, definito “il pittore dei misteri” dai francesi, ebbe un ricchissimo percorso di crescita artistica lungo il quale giunse ad una particolare tecnica personale che gli attirò consensi sia in Italia che all’estero.

Lavora tra Pompei e New York, tenendo esposizioni internazionali.

Fuori dal Labirinto” è una mostra molto attesa da parte degli appassionati e degli allievi di Gracco, il mito del Labirinto fu già affrontato dal Maestro in una personale del 2000 che si concentrava particolarmente sulla realtà interna al Labirinto, fornendo spunti riflessivi sulla natura, i percorsi, le mostruosità in cui è ingarbugliata l’umanità “moderna”, illustrava la leggenda secondo la quale Teseo, offrendosi volontario, si introdusse fin nei meandri del Labirinto per uccidere il Minotauro, mostro umanoide rinchiuso, per volere di Minosse, nel Labirinto al quale venivano dati in pasto giovani fanciulli e fanciulle ateniesi. Teseo, compiuta la sua missione, grazie al “filo di Arianna” uscì vittorioso. “Fuori dal Labirinto”, invece, sembra concentrarsi sulla realtà esterna al Labirinto guidando verso la riflessione di come ci possa liberarsi dai “labirinti mentali” e circoli viziosi uscendone vincenti. Personaggi, storie, simbologie e significati sono illustrati attraverso quadri a tecnica mista, disegno a carboncino, tempere naturali, rifinitura a olio.

Tags: ,

Leave a Comment

Tempo esaurito. Ricarica il codice!