I disegni veneziani tornano in patria

Da oggi presso il Museo Correr di Venezia sarà possibile ammirare la bellezza dei disegni veneziani fino ad oggi custoditi dalla National Gallery di Washington.

Più di centotrenta opere realizzate tra Cinquecento e Ottocento sono state riunite per questa esposizione unica che andrà avanti fino al 15 marzo 2015.

Verranno quindi analizzati tre secoli significativi per la storia dell’arte. Dal Rinascimento al Risorgimento Venezia è stata infatti uno dei principali centri dell’arte italiana.

Oltre ad essere essa stessa patria di alcuni dei pittori più conosciuti al mondo, Venezia veniva anche presa d’assalto da artisti e intellettuali dell’epoca, che lì, tra i suoi canali, trovavano ispirazione per i loro capolavori.

La mostra si apre con i disegni rinascimentali di Andrea Mantegna, Giovanni Bellini e Vittore Carpaccio, per poi attraversare i secoli successivi e analizzare in conclusione anche alcune opere di artisti stranieri che hanno fatto della luce di Venezia la fonte dei loro meravigliosi lavori.

Una grande sezione è dedicata a Giambattista Tiepolo, con dodici lavori che racchiudono l’intera carriera del pittore, dagli esordi alla piena maturità artistica.

Un bel ritorno quindi dell’arte veneziana nella propria terra, dopo anni di esilio a Washington per far conoscere la nostra storia all’estero.

Tags: , , , ,

Leave a Comment

Tempo esaurito. Ricarica il codice!