Il viaggio in tutte le sue accezioni, dall’America all’Europa con “Van Gogh e il viaggio di Gauguin”

Van Gogh e il viaggio di Gauguin” è un’imponente rassegna che, fino al 15 aprile al Palazzo Ducale di Genova, ripercorrerà la pittura Americana ed Europea del XIX e XX secolo raccontandola in un affascinante percorso attraverso circa 80 opere dei suoi più celebri artisti.

Tematica della mostra è il “viaggio” inteso in ogni sua accezione, dal viaggio geografico a quello culturale a quello personale, interiore.

Ecco che Marco Goldin, curatore della rassegna, fa del celebre quadro di Gauguin “Da dove veniamo? Chi siamo? Dove andiamo?” cuore e simbolo della mostra. Si tratta di una tela lunga quattro metri e alta un metro e mezzo, di un Gauguin deciso a suicidarsi perchè straziato dal dolore per la notizia della morte della figlia, la tela è l’emblema degli interrogativi della vita dell’artista, quindi dell’ultimo viaggio in se stesso nonché riassunto di tutti i suoi viaggi per il mondo. Si potrebbe quasi dire che nessun’altra opera avrebbe potuto meglio inglobare il concetto di viaggio che la mostra intende esprimere. “Da dove veniamo? Chi siamo? Dove andiamo?” è collocata a Palazzo Ducale in modo quasi cinematografico: in fondo ad una stanza buia con dei led di luce fredda che illuminano soltanto il dipinto esaltandone i meravigliosi colori, e videoproiezioni a terra e sulle pareti di parole, immagini, disegni, oggetti e luoghi rappresentativi per l’artista.

Ma il percorso museale ha inizio nella camera di Van Gogh, ricostruita suggestivamente prendendo spunto da un suo stesso dipinto. Van Gogh sarà in mostra con 40 opere, di cui anche alcuni disegni, tra cui “Autoritratto al Cavalletto”, “Seminatore”, “Campo di grano”, “Le Scarpe”, e 10 lettere personali.

Nonostante il titolo della mostra, il tema del viaggio non sarà risolto unicamente da Gauguin e Van Gogh. Tutto intorno ci saranno tantissime altre opere, non meno importanti, che hanno fatto la storia dell’arte negli ultimi due secoli, da due continenti: l’America e l’Europa.

La pittura americana sarà in mostra con: Church, Bierstadt, Homer, Wyeth, Hopper, Rothko, Diebenkorn.

Quella europea si racconterà con i viaggi di: Friedrich, Turner, Monet, Kandinsky, De Stael, Morandi.

Tags: , ,

Leave a Comment

Tempo esaurito. Ricarica il codice!