In mostra il manoscritto di Giacomo Leopardi

Fino al 25 giugno 2014, presso Palazzo Odescalchi Baldi a Roma, sarà possibile vedere il terzo manoscritto autografo de “L’Infinito” di Giacomo Leopardi.

Insieme al manoscritto viene esposta anche una lettera scritta dal poeta a Matteo Antici, suo cugino.

“L’Infinito” fa parte della raccolta dei Canti dello scrittore di Recanati.

Nella poesia il poeta ricorda la sua terra natìa, dove usava contemplare un antico colle oltre il quale immaginava esserci l’infinito.

La vita di Leopardi è sempre stata caratterizzata da un certo senso di malinconia, dovuta soprattutto al suo isolamento nel palazzo di famiglia. Lo scrittore trascorse infatti gran parte della sua vita tra le mura domestiche, dedicandosi allo studio dei classici. Questo studio, detto “matto e disperatissimo”, gli procurò anche una malformazione fisica.

Leopardi è considerato il più grande poeta dell’Ottocento italiano, oltre che uno dei maggiori rappresentanti del Romanticismo nel nostro paese.

L’esposizione, organizzata a Roma, è completamente gratuita. In questo modo chiunque potrà ammirare da vicino una delle prime versioni del magnifico Infinito.

Tags: , , ,

Leave a Comment

Tempo esaurito. Ricarica il codice!