Inaugurata metro di Toledo nel progetto Stazioni dell’Arte

Continua il progetto “Stazioni D’Arte” per la Linea 1 della Metropolitana di Napoli. Qualche giorno fa è stata inaugurata la stazione Toledo, aperta e presentata solo per addetti e giornalisti, mentre sarà accessibile al pubblico di viaggiatori e di fruitori d’arte solo tra un paio di mesi. Così il viaggio attraverso opere d’arte di artisti internazionali continua il suo percorso “nell’underground” di via Toledo, progetto dell’architetto spagnolo Oscar Tusquets Blanca.

L’arte pensata per la stazione sarà perfettamente affiancata dai ritrovamenti archeologici avvenuti durante gli scavi per la realizzazione della metropolitana: abitazioni del XVI secolo attribuiti agli interventi edilizi promossi da Don Pedro di Toledo in occasione dell’apertura di Via Toledo, strutture di epoca romana in blocchetti di tufo risalenti probabilmente a edifici del II secolo d.C. e, al di sotto di queste strutture, tracce di suolo risalenti probabilmente al neolitico finale.

L’interno della nuova fermata, difatti, è stata pensata per riflettere cromaticamente la discesa di 50 metri di profondità fin al di sotto della falda acquifera. Entrando ci si imbatte nel nero della terra, attraverso il percorso di discesa ai treni si prosegue per il color ocra che richiama il tufo ed infine si giunge all’azzurro che richiama l’acqua.

Due grandi mosaici dell’artista William Kentridge caratterizzano la zona “ocra”, uno rappresentante una tipica scena napoletana piena di persone in movimento, e l’altro raffigurante due persone che si adoperano a portare un carretto. Scendendo le scale si nota immediatamente il passaggio all’altro ambiente, con il cambio repentino di colore, si finisce infatti nella “galleria del mare” di Bob Wilson.

Tags: ,

Leave a Comment

Tempo esaurito. Ricarica il codice!