La fede secondo l’arte contemporanea in: “Dipingere il Mistero – l’Arte della Fede”

 

La fede cristiana, la religione, sono tematiche che hanno interessato spesso il mondo dell’arte e dall’arte sono state elogiate o criticate, oggetto di venerazione o provocazione.

Il Friuli Venezia Giulia omaggia la fede di oggi con la mostra “Dipingere il Mistero – l’Arte della Fede”, l’esposizione è un percorso che si snoda attraverso due tappe: sarà a Palazzo Frisacco a Tolmezzo fino al 15 settembre, e nella Chiesa di Sant’Antonio Abate a Udine dal 17 settembre al 20 ottobre.

È solitamente la sensibilità degli artisti del passato ad essere associata, quasi per antonomasia, all’interpretazione del ‘sacro’, ciò che Udine propone è una sorprendente scoperta di quanto l’interazione tra la fede e gli artisti contemporanei sia in realtà ancora vivace e ricca. L’idea trasmette in primis la curiosità di come i numerosi linguaggi dell’arte contemporanea, dal figurativo all’astratto, diano forma all’annuncio cristiano attuale. Oltretutto la mostra si inserisce perfettamente nello spirito dell’Anno della Fede.

“Dipingere il Mistero” è rappresentata da una selezione di 24 opere dipinte da 11 artisti internazionali (9 italiani, un ungherese, un russo) capaci di dar voce ad emozioni drammatiche, di ricercare l’autenticità spirituale, nuovi canoni di bellezza, di reinterpretare le iconografie antiche pur inalterandone l’eredità, il tutto servendosi della propria interiorità e tecniche di pittura di qualità.

L’esposizione è curata e realizzata dal Comitato di San Floriano di Illegio, promossa da Aurelia Bibisutti, Assessore alla Cultura del Comune di Tolmezzo, ed è una preziosa occasione per attrarre l’importante flusso turistico religioso ma soprattutto per lasciarsi sorprendere da come i classici canoni dell’arte sacra siano ancora oggi interpretabili in modo stimolante.

Tags: ,

Leave a Comment

Tempo esaurito. Ricarica il codice!