Le Fiamme di Gregorio Botta per la Pentecoste

La trasparenza dei materiali, le forme archetipe e l’implicita sacralità di fondo alle opere d’arte tornano ad essere protagonisti dei lavori di Gregorio Botta. “Nostalgia” è il titolo della sua istallazione presentata nella Chiesa di Santa Maria in Montesanto, la Chiesa degli Artisti a Piazza del Popolo, Roma. L’opera è stata inaugurata il 27 maggio, data significativa poiché è il giorno in cui in questo 2012 ricorre la Pentecoste, festività ebraica e cristiana dove, secondo tradizione, il cinquantesimo giorno dopo la Pasqua Gesù risorto inviò lo Spirito Santo su Maria e gli apostoli. L’istallazione sarà visitabile fino all’11 giugno.

Nostalgia” è una grande torre esagonale formata da lastre di vetro e posta esattamente sotto la cupola al centro della basilica. Le lastre di vetro sono illuminate da una lampada ad olio, posta all’interno dell’opera, che si muove in circolo grazie ad un motore. Il suo movimento genera effetti di luce riflettente sulle lastre così “da una sola luce se ne generano mille, dall’uno alla molteplicità”. L’opera rispecchia, così, alla perfezione il passo della celebre Parabola “lingue come di fuoco che si dividevano e si posarono su ciascuno di loro ed essi furono tutti pieni di Spirito Santo”.

L’Opera di Gregorio Botta si inserisce come terzo e ultimo appuntamento della sezione “Istallazioni”voluto dall’Ufficio Comunicazioni Sociali del Vicariato di Roma, che ha voluto coinvolgere tre artisti ad elaborare un lavoro che si ponesse in solenne dialogo con lo spazio della celebre basilica.

Tags: ,

Leave a Comment

Tempo esaurito. Ricarica il codice!