Le grandi vie della civiltà- Relazioni fra il Mediterraneo e il centro Europa Dalla Preistoria alla Romanità

Un’interessantissima esposizione ha avuto inizio lo scorso 1 luglio presso il Castello del Buonconsiglio a Trento.

Trattasi di una rassegna dedicata al multiculturalismo e curata da Franco Marzatico (direttore del museo), da Rupert Gebhard (direttore del museo di Monaco) e da Paul Gleirscher (conservatore del museo di Klagenfurt).

Sarà messa in mostra una selezione di preziosissime testimonianze archeologiche provenienti da più di 60 pinacoteche e soprintendenze italiane ed estere (44 italiane e 19 straniere).

La trasmissione dei saperi e la contaminazione di modelli e di stili di vita hanno segnato le varie fasi dello sviluppo della società europea, le quali vengono fedelmente riportate attraverso i racconti dei contatti, delle relazioni e degli scambi ad ampio raggio.

Una stretta rete di collegamenti tra il Mediterraneo e il Centro Europa, che ha permesso la fusione di alcuni elementi delle diverse culture lontane permettendone anche la fusione.

Lungo ‘Le grandi vie della Civiltà’, questo è il titolo della rassegna, non viaggiano soltanto le merci, ma anche gli uomini con i loro linguaggi e le loro credenze.

La rassegna, aperta fino al 13 novembre, presenta ben cinque sezioni, ovvero: VIAGGIARE E TRASPORTARE, LA CIRCOLAZIONE DELLE MATERIE PRIME, LA DIFFUSIONE DI SAPERI, Stile di vita: forme e idee in movimento, Nel segno di Roma.

Più di 800 oggetti esposti in 18 sale del Castello del Buonconsiglio su una superficie di 1800 metri quadrati.

Leave a Comment

Tempo esaurito. Ricarica il codice!