Le opere della Collezione Tirrenia all’asta

La nota collezione d’arte appartenuta negli anni alla Società di Navigazione Tirrenia, viene messa all’asta, sarà Blindarte a battere l’asta dei “tesori” della Compagnia. Dal 16 novembre sarà possibile visitare l’esposizione delle circa 120 opere che si tiene nell’edificio di Palazzo Sirignano, sede storica della Tirrenia dal 1937, sito alla Riviera di Chiaia a Napoli. L’esposizione sarà visitabile fino al 24 novembre, data in cui le opere invece verranno battute all’asta.

La vendita comprende una grossa varietà di lavori che attraversano generi ed epoche diverse, dall’arte moderna e contemporanea all’arte antica, oltre ai dipinti anche oggetti d’arte come arredi, argenti, porcellane, gioielli, orologi, il tutto spesso ha “arredato” le sale delle navi della Compagnia, come il dipinto olio su tela del 1948 “La Grande Composizione” di Mario Sironi largo oltre 2 metri e considerato il pezzo forte della vendita. Sempre di Sironi sono le 9 Composizioni, tempere su carta su tavoletta.

Particolarmente apprezzato è il “tema marino” che caratterizza la maggior parte della collezione.

Oltre Sironi, rilevanti sono i 10 dipinti di Alberto Savinio eseguiti nel 1949 che rappresentano le molteplici riflessioni su varie tematiche come il mare, la terra, le rocce, il cielo, le divinità arcaiche, tematiche che testimoniano perfettamente il nostalgico sentimento “classico”, gusto peculiare dell’artista.

La vendita comprende altre importanti presenze come: Antonio Corpora con “Passaggio a Gibilterra”, Emilio Greco  con la monumentale scultura in bronzo “Ritorno di Ulisse”, Leonardo Coccorante con “La Tempesta in mare”, Mario Ricci con “La Burrasca in mare” e altre opere di: Maccari, Cassinari, Santomaso, Gentilini, Fiume, Tamburi e tanti altri.

Tags:

Leave a Comment

Tempo esaurito. Ricarica il codice!