Mimmo Rotella, l’ideatore del décollage in mostra a Milano

Dal 13 giugno al 31 agosto 2014 il Palazzo Reale di Milano ospiterà la mostra curata da Germano Celant “Mimmo Rotella. Décollages e retro d’affiches”.

Mimmo Rotella è un artista italiano che è stato in attività soprattutto negli anni Cinquanta-Sessanta e deve il suo successo in particolar modo all’invenzione del décollage, che in principio fu chiamato collage.

Il décollage è in effetti una tecnica completamente opposta a quella del collage. Il primo infatti tende a scomporre le vari parti di un’opera, mentre il secondo rappresenta un sensato  assemblaggio di pezzi che poi vanno a formare un unico elemento.

Tra i movimenti che hanno ispirato l’opera di Rotella abbiamo la Pop Art e l’Espressionismo, due delle correnti artistiche più diffuse nel secolo scorso.

Importante nel lavoro dell’artista anche l’uso del graffitismo, tramite il quale Mimmo Rotella esprimeva il suo senso artistico nelle strade della città.

Fondamentale nella sua carriera la realizzazione di manifesti pubblicitari.

La mostra espone circa centosessanta opere non solo di Rotella. Sono presenti infatti anche lavori di artisti che hanno fatto parte del suo stesso contesto storico e culturale, come Filippo Tommaso Marinetti (autore del Manifesto del Futurismo), Andy Warhol, al quale Rotella si è ispirato, Lucio Fontana e tanti altri.

Tags: , , , , , , , ,

Leave a Comment

Tempo esaurito. Ricarica il codice!