Pablo Picasso/Pan Lusheng-Dialogo con la ceramica

 

Pan Lusheng, artista orientale di fama internazionale e Pablo Picasso, occidentale, il cui genio non è da meno, si incontrano in un ideale dialogo sulla base di un’esperienza che li ha avvicinati nello spirito pur rappresentanti di città lontane: la ceramica.  

L’evento, di grande richiamo sia culturale che turistico, è ospitato a Caltagirone ed è organizzato per una fruizione itinerante, si completa per tasselli poiché è distribuito in tre location: a Palazzo Libertini, al Museo Civico Carcere borbonico, al Museo Diocesiano. La mostra titolata “Pablo Picasso/Pan Lusheng-Dialogo con la ceramica” è a cura di Annamaria Orsini e Vincenzo Sanfo e rimarrà aperta fino al 22 settembre.

Pan Lusheng, con la sua libertà d’espressione ha fatto come Picasso e ha stravolto, rileggendola a modo suo, la decorazione della ceramica moderna in Cina che, dopo di lui, non sarà più la stessa, come è stato per Picasso a Vallauris. Caltagirone si pone, con questa iniziativa, fra queste due capitali della ceramica”, spiega Sanfo.

Dunque Lusheng a Zibò, Picasso a Vallauris, la Cina pervasa dalle capacità tecniche e virtuosismi artistici di Lusheng, la Francia con l’impatto geniale di Picasso, oriente ed occidente con tutte le loro ricchezze e contraddizioni, si ritrovano nella stessa cornice di Caltagirone con una ‘lingua’ in comune, quella della ceramica, indagata particolarmente a Palazzo Libertini; in esposizione anche litografie ed una selezione di incisioni di Picasso presso il Museo Diocesiano, ed i dipinti dell’artista cinese fruibili presso il Carcere Borbonico.  

Dopo la Sicilia, dove l’ultima mostra di Picasso risale al circa 20 anni fa, l’esposizione sarà a Parigi, Berlino, e si concluderà in Cina.

Tags:

Leave a Comment

Tempo esaurito. Ricarica il codice!