Preraffaeliti a Torino

I capolavori della Confraternita dei Preraffaeliti stanno facendo il giro del mondo e ora sono finalmente arrivati anche in Italia.

Fino al 13 luglio infatti, a Torino, sarà possibile visitare la mostra “Preraffaeliti, l’utopia della bellezza”.

Per la prima volta in Italia, la mostra è stata organizzata in collaborazione con la Tate Britain di Londra.

La Confraternita fu fondata in Gran Bretagna nel 1848 da William Holman, Dante Gabriele Rossetti e Sir John Everett Millais e divenne una delle correnti artistiche più importanti della già splendida età vittoriana.

I componenti della Confraternita rifiutavano gli schemi imposti dalla Accademie e si ispiravano ai pittori italiani, come Filippo Lippi e Sandro Botticelli, che intrapresero le loro fruttuose carriere prima di Raffaello.

La corrente preraffaelita è stata definita anche come l’unica capace di trasporre artisticamente gli ideali del movimento letterario del Decadentismo.

Le opere dei preraffaeliti sono intrise di temi sociali, ma anche nazionalisti, storici, letterari e biblici.

Anche se il preraffaelismo è nato e si è concluso in Gran Bretagna, i suoi sottili effetti hanno avuto in qualche modo effetto, pur se non nell’immediato, in tutta l’Europa occidentale.

La mostra, ospitata a Palazzo Chiablese, pone in rassegna tutte le opere più famose e significative di questo importante periodo artistico.

Tags: , , , , ,

Leave a Comment

Tempo esaurito. Ricarica il codice!