Prestigio e storia all’asta in Villa di Carpeneto Mazza a Genestrello (Pv)

Gli arredi Villa Coardi di Carpeneto Mazza a Genestrello (vicino a Montebello della Battaglia, nell’Oltrepo Pavese) sono stati messi all’asta dalla Wannenes Art Auctions. In tre giornate a partire dal 24 settembre saranno venduti più di 1.000 lotti, i quali non rappresentano una semplice collezione ma un’importante testimonianza del lungo e considerevole passato della dimora patrizia. In 6 tornate saranno battute all’asta arredi, dipinti, oggetti d’arte e d’uso, marmi ed arredi da giardino.

La nobile residenza ha ospitato negli anni personalità importanti quali Vittorio Emanuele III Re d’Italia, Umberto e Maria José Principi di Piemonte, il Capo del Governo Benito Mussolini e, ancor prima, Nino Bixio e Giuseppe Garibaldi (fermatosi l’11 settembre 1866 al ritorno dal Tirolo dall’amico Marchese Giorgio Pallavicino, allora proprietario della residenza). L’evento è documentato attraverso fotografie esposte al Museo Civico di Pavia.

I dipinti, i mobili, gli argenti, le ceramiche e le sculture messe in vendita presentano un’ampia selezione di manufatti appartenenti all’arte decorativa italiana, e non solo, relativa al periodo intercorrente dal XVII al XX secolo. I pezzi sono stati selezionati in base a parametri di continuità ed armonia. Il prestigio e il valore economico-culturale possono essere colti nella qualità della manifattura e nell’originalità del design come la meravigliosa e rigorosa ribalta lombarda in radica di noce con cornici ebanizzate, stimata € 20-30.000. Oppure il dipinto Lot e le figlie di Gioacchino Assereto (Genova, 1600 – 1650) stimato tra i 60-80.000 €. Molteplici interessanti e prestigiosi pezzi, i quali resteranno in mostra in Villa  fino al 23 settembre.

Leave a Comment

Tempo esaurito. Ricarica il codice!