Quattro tornate d’aste da Babuino

E’ iniziata ieri, martedì 15 febbraio, una serie di incanti presso la casa d’aste Babuino a Roma.

La prima tornata avutasi nella giornata di ieri ha visto come protagonisti gli arredi e dipinti antichi, mentre quella di oggi si è incentrata sui dipinti ed arredi del XIX secolo.

Nella tornata di domani si batteranno all’asta opere appartenenti all’arte cinese e all’estremo oriente, per concludere venerdì 18 febbraio con l’antiquariato corrente e i libri d’arte.

Le vendite, precedute da un’esposizione delle opere durata quattro giorni ( da venerdì 11 febbraio a lunedì 14 febbraio), inizieranno tutte alle 15.
Segnaliamo di seguito i lotti di maggiore interesse in ogni singola sessione.

Nell’incanto dedicato agli arredi e ai dipinti antichi, spicca segue una serie inedita (proveniente da una casa di Roma) di paesaggi e vedute campestri, tutte riconducibili ai pittori di scuola veneta e romana del XVII e XVIII secolo.

Per quanto riguarda i dipinti e gli arredi del XIX secolo, presentiamo i capolavori di una famiglia di Napoli, fra cui una splendida coppia di dipinti di Arthur John Strutt, raffiguranti vedute napoletane, e un dipinto con veduta di Palermo di Edmond Petiteau.

Domani si vedranno ribalte romane e del Nord d’Italia, tavoli fratini (soprattutto del Centro Italia), librerie antiche, canterani e commodes del XVII e XVIII secolo.

Dulcis in fundo, la serie di aste si concluderà nella tornata di venerdì durante la quale verrà battuta all’incanto anche una rara raccolta di porcellane giapponesi di alta epoca, introvabili sul mercato europeo.

Leave a Comment

Tempo esaurito. Ricarica il codice!