Ragazzo morso dal ramarro alla GAM di Torino

La GAM di Torino, Galleria Civica d’Arte moderna e contemporanea, ospiterà fino al 15 giugno 2014 il celebre dipinto di Caravaggio “Ragazzo morso dal ramarro”.

Michlangelo Merisi, detto Caravaggio, è stato uno dei più grandi pittori italiani della fine del Settecento. Rappresentò quindi un modello per gli artisti del periodo rinascimentale.

Grande innvazione nell’opera di Caravaggio fu l’impiego della luce radente, un sistema attraverso il quale il pittore posizionava delle lanterne accanto ai soggetti da dipingere, in modo che essi venissero illuminati solo in parte.

In tutti i lavori dell’artista vediamo infatti questo gioco di luci e di ombre che è divenuta la caratteristica più importante dell’opera di Merisi.

“Ragazzo morso dal ramarro” verrà esposto nell’ambito di un’altra mostra, “Un giorno così bianco, così bianco”, dedicata a Ettore Spalletti, noto pittore contemporaneo.

Antico e moderno si incrociano quindi in questo incontro di luci. Anche Spalletti dona infatti molta importanza all’effetto della luce nelle sue opere, cosa che si può tranquillamente intendere già dal titolo della mostra in cui verranno esposti i suoi lavori.

Questo “bianco” in effetti ci dà proprio il senso dell’illuminazione.

I visitatori della GAM si troveranno quindi a percorrere un viaggio nelle opere di Spalletti, per poi ritrovarsi in una sala dedicata interamente al dipinto di Caravaggio.

 

Tags: , , ,

Leave a Comment

Tempo esaurito. Ricarica il codice!