Ricca serie di aste presso il Palais Dorotheum di Vienna

Il Palais Dorotheum di Vienna è l’importantissimo ente, fondato nel 1707, presso il quale i collezionisti d’arte di tutto il mondo si riuniscono regolarmente.

Il perno fondamentale per il mercato d’arte austriaco offre annualmente quattro grandi settimane di incanto con eccezionali battute  di capolavori dell’arte, dai dipinti antichi all’arte moderna e contemporanea.

Gli incanti interessano qualsiasi settore, sia il collezionismo tradizionale che quello innovativo. Bibliofilia, design internazionale, filatelia e numismatica… questo ed altro negli oltre 100 cataloghi che ogni anno vengono pubblicati.

Oggi, sabato 7 maggio, si dà il via a una serie di esposizioni precedenti alle vendite dal 16 al 20 maggio 2011 così organizzate:

Lunedì 16 maggio: Argenti
Martedì 17 maggio: Design
Mercoledì 18 maggio: Gioielli
Mercoledì 18 maggio: Arte moderna
Giovedì 19 maggio: Jugendstil e arte applicata del XX secolo
Giovedì 19 maggio: Arte contemporanea
Venerdì 20 maggio: Orologi da polso e da tasca

Nella prima sezione si segnalano due magnifiche zuppiere da parata, protagoniste assolute tra gli argenti.
La prima, stimata 30.000- 40.000 €, risale al 1748 e proviene da San Pietroburgo.
L’oggetto presenta una superficie liscia e un monogramma della Zarina Caterina II scalfito in cirillico.
La seconda, invece, (stimata  25.000-35.000 €) è stata ornata per Giorgio III dal grande argentiere britannico Paul Storr nel 1814-1815.

Nell’ultima sezione emergono due Omega “di culto” (Cosmic del 1952, Speedmaster Apollo XI, ognuno € 10.000 – 16.000) e un orologio-moneta Patek Philippe, stimato € 5.000 – 8.000.

Leave a Comment

Tempo esaurito. Ricarica il codice!