Tancredi Parmeggiani nella sua città natale Feltre (BL)

La città di Feltre (in provincia di Belluno) ha organizzato un evento interamente dedicato a Tancredi Parmeggiani, pittore italiano scomparso prematuramente nel 1964.

All’età di soli 37 anni l’artista, affetto da schizofrenia paranoide, si toglie la vita gettandosi nelle acque del Tevere.

La sua città natale gli dedica una rassegna che interpreta con sguardo contemporaneo la sua breve ma intensa attività produttiva.
Si passa così dallo Spazialismo informale, con le celebri Primavere, ai floridi anni Sessanta con la fantastica ideazione e realizzazione di nuovi dipinti e dei personaggi delle sue Facezie.

La mostra è stata organizzata dal Comune di Feltre, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e della Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici per le province di Venezia, Belluno, Padova e Treviso. La curatela è stata affidata a Enzo Rossi.

La rassegna, che terminerà il 28 agosto 2011, è stata suddivisa in 8 sezioni ovvero: La Figura come “mondo della Biografia”; Il pensiero Concreto del Dipingere; Primavera; L’Avventura internazionale: Tancredi con Carlo Cardazzo e Peggy Guggenheim; L’Europa ed il Mondo; “Degli scherzi accorati…con un tanto di Ridicolo”; “Dipinti da me e da altri”; “Io non so scrivere, forse riuscirò a dipingere quello che sento”.

La straordinaria figura di Tancredi è stata riconosciuta dai grandi collezionisti e galleristi italiani, ma anche da Peggy Guggenheim e da molti noti musei stranieri.

Leave a Comment

Tempo esaurito. Ricarica il codice!