‘The Dalì Universe’ sbarca a Sorrento

 

L’universo che ha popolato la mente di Dalì, dopo essere stato esposto a Firenze e Venezia, sbarca in Campania, a Sorrento, in una mostra senza pari “The Dalì Universe Sorrento” organizzata dalla Fondazione Sorrento presso Villa Fiorentino, location d’ammirazione internazionale, e curata da Beniamino Levi, Presidente della Stratton Foundation, uno dei più affascinati esperti e collezionisti del genio catalano.

La rassegna proseguirà fino al 29 settembre, ma non è stato questo l’inizio bensì la meta di un percorso singolare iniziato a maggio attraverso le piazze più suggestive di Sorrento che hanno ospitato, come fossero un ‘filo d’Arianna’ che avrebbe poi condotto fino alla ‘deflagrazione’ finale in Villa Fiorentino, quattro delle sculture daliniane: ‘Il Profilo del Tempo’ ,‘La Donna in Fiamme’, ‘Omaggio a Tersicore’ ,‘Piano Surrealista’.

L’esposizione si dipana in un susseguirsi di sale e piani, ogni piano ed ogni sala è introdotta da una scritta, una citazione dell’artista. Più di 100 le opere in mostra, un meraviglioso concentrato di svariati temi a lui cari (come la sensualità, il fuoco, il tempo…), materiali, tecniche di realizzazione, che raccontano anche aspetti meno noti dell’artista:  sculture in bronzo tra cui anche degli inediti, oltre ai celebri capolavori come l’Elefante Cosmico, le sculture con gli elementi scatologici, oppure la sala interamente dedicata al tema del Tempo, che Dalì concepisce fluido, anticonvenzionale, con le sue svariate rappresentazioni degli ‘orologi molli’; oggetti di vetro, materiale caro all’artista per la sua capacità di rappresentare alla perfezione il mondo fantastico, e che inoltre testimonia la collaborazione tra Dalì e la celebre fabbrica di vetri francese Daum Cristallerie; oggetti in oro; collages come alcuni originali dei Tarocchi mistici; disegni, incisioni, litografie, libri decorati, raccolte grafiche che illustrano temi importanti della letteratura e fanno luce sull’aspetto del Dalì colto, studioso;  oggetti di design posti a ricreare un salotto surrealista col quale ci si più immaginare ancor più facilmente il quotidiano mondo del genio del surrealismo.

Tags:

Leave a Comment

Tempo esaurito. Ricarica il codice!