Un raffinato confronto tra Ellsworth Kelly e Jean Auguste Dominique Ingrès

E’ iniziato da poco più di un mese mezzo un insolito ed inconsueto raffronto artistico all’ Accademia di Francia- Villa Medici di Roma, che terminerà il 26 settembre. I protagonisti sono Ellsworth Kelly, con 8 oli e 28 disegni, e Jean Auguste Dominique Ingrès con 4 oli e 32 disegni, provenienti dal Museo Ingres di Montauban, dal Louvre, dal Museo Besancon e dal Museo di Lyon.

Ellsworth Kelly è nato nel 1923 nello Stato di New York ed ha vissuto in Francia dal 1948 al 1954. Egli è diventato celebre per aver rinnovato l’astrazione verso la fine degli anni ‘40. Jean Auguste Dominique Ingrès, invece, è nato in Francia nel 1780 e morto ivi nel 1867. Egli ha lasciato traccia nella tradizione impressionista (Renoir, Degas) nonostante sia comunemente considerato un neoclassico. È stato, inoltre, direttore della succitata Villa Medici dal 1835 al 1841.

A curare il percorso della rassegna è stato lo stesso Ellsworth Kelly, insieme allo storico d’arte nonché direttore dell’Accademia di Francia a Roma Eric de Chassey. Aprono le danze nella prima sala tre ritratti di Ingres, tra i quali il Ritratto di Jean-Baptiste Desdeban posto in confronto con Blue Curves di Ellsworth Kelly. L’iter della mostra continua con le “Curves”, una sequenza di rilievi monumentali che variano a seconda dei colori del pittore e scultore statunitense. A seguire una successione di disegni, collocati in modo tale da permettere allo spettatore un facile e più immediato confronto fra i due pittori. Accomunano i due artisti l’accentuazione dei contorni e delle forme, la dualità tra frammentazione e unità, e la ricerca della ‘giusta forma’.

Leave a Comment

Tempo esaurito. Ricarica il codice!