Una mostra impossibile

Sarà possibile ancora per le prossime due settimane, fino al 21 aprile, visitare la Mostra Impossibile, allestita a Napoli nelle sale del Convento di San Domenico Maggiore.

Le opere esposte sono riproduzioni digitali delle più importanti opere di Leonardo da Vinci, Raffaello Sanzio e Michelangelo Merisi, meglio noto come Caravaggio.

Sono 117 in totale i capolavori riprodotti per la mostra, tutti con lo stesso sistema, che permette di vedere in dettaglio le opere, anche laddove nell’originale l’immagine era troppo scura per essere ben ammirata.

Un progetto importante quello de Le Mostre Impossibili, che permette di vedere da vicino opere geograficamente lontane. Sono stati infatti riprodotti dipinti conservati non solo in altre parti d’Italia, come Città del Vaticano o Firenze, ma anche da altre parti del mondo, molte di queste opere provengono infatti dal Musée du Louvre di Parigi, ma anche da altri musei.

Tra le opere esposte La Dama con l’Ermellino, il Cenacolo e la Vergine delle Rocce di Leonardo, La Madonna con il Bambino, l’Incoronazione di Maria e La Scuola di Atene di Raffaello e il Suonatore di liuto, Bacco e Davide e Golia di Caravaggio.

Tags: , , , , , , ,

Leave a Comment

Tempo esaurito. Ricarica il codice!