Una tela misteriosa all’asta di Wannenes Art Auctions

Tempo di aste anche per Wannenes Art Auctions.

La casa d’aste genovese apre il 31 maggio prossimo la stagione del dipartimento dei dipinti antichi.

L’incanto mette in mostra (da oggi, 27 maggio, al 30 maggio 2011) e poi in vendita più di 100 lotti, tutti in buono stato di conservazione e con datazione certa e documentata.

Opere importanti che abbracciano un ampio arco temporale, toccando molte fra le catalogazioni pittoriche, le provenienze geografiche e culturali.

Fra i lavori dell’incanto desta particolare interesse ‘Madonna con bambino’ di un pittore veneto del XV secolo.

L’opera è una tempera su tavola sul cui retro compare la seguente dicitura “G[ir]ola[m]o Be[n]aglio. Ver.se fece A. 1440”.

L’iscrizione è quasi sicuramente fedele alla didascalia che si trovava sulla cornice esterna prima del distacco della tavola, poiché sia la datazione che lo stile sono corrispondenti ai dati forniti dalla dicitura.
Gli stessi rimandano a una delle più note famiglie di pittori del ‘400 veronese, ovvero i Benaglio.

Tale scoperta porta inevitabilmente a presumere l’esistenza di un Girolamo Benaglio, probabilmente capostipite della bottega in quanto l’unico Girolamo Benaglio di cui si hanno informazioni è uno dei figli di Francesco.
Tuttavia la data e lo stile non corrispondono né a lui né al padre, poiché la prima è troppo alta e il secondo è legato al gotico internazionale.

Si ipotizza che Francesco Benaglio (all’anagrafe Francesco di Pietro Della Biada) abbia conseguito il cognome d’arte dell’autore della tavola trasmettendo così a uno dei figli anche il suo nome di battesimo.

Leave a Comment

Tempo esaurito. Ricarica il codice!