Vent’anni di video arte in Cina presentati in “Moving Image in China”

A Prato, città che accoglie la maggiore comunità cinese d’Italia, il Centro d’Arte Luigi Pecci in collaborazione con il Minsheng Art Museum di Shanghai ospita la più completa ed esaustiva retrospettiva sulla video arte cinese, la prima realizzata in Europa. “Moving Image in China 1988-2011” è il titolo. Presentata lo scorso settembre al museo di Shanghai la mostra propone un percorso originale sulla nascita e gli sviluppi della video arte in Cina.

L’arte che si avvale di un nuovo linguaggio, quello dell’immagine in movimento, apparve per la prima volta in Occidente circa 50 anni fa, mentre in Cina è un fenomeno il cui avvento è stato più recente, poco più di una ventina d’anni.

Moving Image in China propone al pubblico occidentale una selezione di oltre 40 opere dei maggiori video artisti cinesi. Ad aprire la rassegna sarà il primo video della storia dell’arte cinese realizzato da Zhang Peili e presentato per la prima volta alla mostra del 1989 China Avantgard.

La mostra andrà avanti attraverso 4 sezioni fino a giungere a una delle ultime celebri produzioni dell’acclamato artista Yang Fudong.

L’esposizione racconta cronologicamente la nascita, gli sviluppi e l’affermazione della video arte cinese e dei suoi artisti:

La prima sezione, 1988-1993, si concentra sui media, sulla loro critica, e la trasformazione da principale fonte di intrattenimento a punto di inizio di una rivoluzione del linguaggio artistico.

La seconda sezione, 1994-1999, si concentra sulla mutazione del concetto di creazione con una visione completamente diversa attraverso i new media. In questi anni si svolgono numerose mostre e la partecipazione di molti artisti cinesi a Video Art Exhibition diventa un vero trampolino di lancio.

La terza sezione, 2000-2005, si concentra sui modi di arricchimento della video arte attraverso l’utilizzo di diverse pratiche dopo l’avvento della rivoluzione informatica del 1998.

La quarta sezione, 2006-2011, mostra come la video arte si apra sempre più a nuove sperimentazioni e diventi un’importante piattaforma con caratteristiche diversificate, nuove e proprie.

Moving Image in China è visitabile dal 22 aprile al 29 luglio.

Tags: ,

Leave a Comment

Tempo esaurito. Ricarica il codice!